Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘la terra di chi caca’ Category

Oggi ultimo giorno di lavoro in Canada, per il 2008.

Se da una parte mi sento sollevato, dall’altra avverto prossimo il giorno della mia partenza che, ne sono certo, sara’ tragico per molti motivi.

Da qua ho seguito in maniera sporadica le vicessitudini italiane. In questi mesi ho parlato con molti degli Amici che mi hanno letto in questi mesi, le uniche notizie positive ho ricevuto sono che.. in realta’ non ci sono buone notizie, forse soltanto che la penisola italiana non e’ stata invasa dai Profeti del Lato Oscuro,  ma non e’ una bella consolazione.

A volte mi chiedo perche’ torno, mi rispondo che il visto di lavoro sta scadendo, che non voglio fare il “profugo”, che in un paese come questo che, economicamente, offre delle Opportunita’ non voglio fare il “solito italiano” (e qua un po’ ne ho conosciuti).
Devo risolvere e creare delle questioni a casa, voglio, ho bisogno di, abbracciare (del)le persone.

Ma poi cosa? Arrivero’ in un paese diverso, quanto lo scopriro’ solo una volta arrivato.

E sono terribilmente spaventato da cio’. Del ri-abituarmi.
Non posso, non voglio.

Mi sono reso conto che in questi mesi sono cresciuto, sono cambiato in maniera significativa, le ultime quattro settimane sono state particolarmente intense, si avvicinava la partenza e la mia testa si alternava tra un pallone Super Tele ed un altoforno che produce ghisa.

Gli ultimi eventi inoltre non aiutano affatto.

Annunci

Read Full Post »